Prima di salutare le calde città e ritirarsi in un fresco luogo di vacanza, gettiamo uno sguardo sui trend linguistici ed il mercato di qui al 2020. Se oggi l’inglese rappresenta di gran lunga la lingua più importante per catturare nuovi clienti, numerose lingue secondarie si stanno facendo strada, ritagliandosi una bella fetta di mercato: turco, indonesiano e, ovviamente, cinese prime tra tutte.

Cosa significa affrontare questi cambiamenti per un’azienda?

Relazionarsi con un mercato di questo tipo significa essere pronti a potenziare la propria forza comunicativa, tanto con strategie on-line quanto con strategie off-line. Il sito web istituzionale non potrà essere tradotto solamente in inglese, ma dovrà essere implementato con nuove sezioni multilingua. Lo stesso discorso vale per il materiale cartaceo: brochure, presentazioni, materiale pop.

Niente più dubbi dunque: la differenziazione è fondamentale per affrontare i prossimi anni, così come la qualità delle traduzioni!