Comprendere quali sono le lingue di destinazione più richieste per un determinato paese significa comprenderne le sfumature economiche e sociali. Prima di procedere dobbiamo tenere ben presente una chiara distinzione tra traduzione letteraria e traduzione business, quest’ultima suddivisa in traduzioni giurate e asservate, traduzione di documenti legali, traduzione di siti internet e portali, traduzione di documenti e pubblicazioni scientifiche, traduzione di testi e documenti letterari, traduzioni commerciali e traduzione bilanci. Le nostre considerazioni si muovono all’interno del secondo di questi due mondi.

Ecco i dati Addlance che ci illustrano la classifica delle lingua più tradotte dall’italiano, dopo l’inglese che occupa abbondantemente la prima posizione:

Francese 39%
Spagnolo 27%
Tedesco 20%
Cinese 3%
Russo 2%
Portoghese 2%

Questi dati sono utili per capire in che direzione si sta spostando l’economia del paese e rappresentano un chiaro segnale per chi vuole intraprendere la carriera del traduttore. Sicuramente la percentuale del cinese sarà destinata a crescere nei prossimi anni, così come quella del Russo e di tutte le economie nascenti.

É importante per un’agenzia di traduzioni come la nostra tenere presenti questi dati, per assecondare tutte le richieste dei clienti ed essere competitiva a livello internazionale.